Acqua Calda con i collettori solari termici

L'energia solare può essere sfruttata non solo per la produzione di energia elettrica con il fotovoltaico ma anche per produrre acqua calda. E' la tecnologia più semplice che c'è: il sole scalda un liquido, acqua, che può essere utilizzata per l'uso sanitario. Piuttosto facile. In realtà le cose sono un pelino più complicate, ma nemmeno più di tanto. Cerchiamo di capirne di più.
Alla base di tutto ci sono i pannelli solari termici, detti anche collettori solari. Sono quei pannelli che vediamo spesso nei tetti e che confondiamo con i moduli fotovoltaici. Ad un'attenza analisi scopriremo che non sono null'altro che dei tubi all'interno dei quali scorre l'acqua posti all' interno di un vetro colorato di nero (pannelli piano). Oppure li possiamo trovare come un tubo di acciaio posto uno accanto all' altro (pannelli solari heat pipe o sottovuoto.

Circolazione naturale o forzata: con il primo metodo l'acqua raggiunge la casa per gravità, cade dall' alto e arriva in maniera naturale. Con la circolazione forzata l'acqua viene spinta tramite l'ausilio di una pompa. Si usa quest'ultima soluzione in caso di distanza tra la casa ed i pannelli e in caso di mancanza di pendenza.

Pannelli piani: sono i più semplici. Facili all' uso e meno costosi. Non c'è molto da dire. All'interno dei tubi posti sotto vetro scorre l'acqua che viene scaldata in maniera diretta dal sole. Utilizzati specie nelle case estive perchè non funzionano benissimo quando le temperature sono molto basse. Vengono accoppiati con un serbatoio coibentato che immagazzina l'acqua per un uso serale. Utilizzabili anche nelle mezze stagioni. Prezzo circa 1000 euro per una famiglia di 2-3 persone con serbatoio da 150 litri, nella versione a circolazione naturale.

Pannelli sottovuoto: detti heat pipe costano di più, ma possono essere utilizzati anche d'inverno e anche a temperature rigide. Come sono fatti: all'interno di un tubo ce n'è un altro che è sottovuoto, senza aria. Lo scopo è quello di ridurre le perdite di calore conduttivo e convettivo per sfruttare al massimo l’energia solare, ecco il motivo per il quale sono molto efficienti anche con poco sole. I tubi sottovuoto sono montati in parallelo uno all’altro ed innestati a baionetta al sistema di raccolta acqua. Prezzo circa 2000-2500 euro con serbatoio da 300 litri per una famiglia di 4 persone con pompa a circolazione forzata. Nel serbatoio è presente una resistenza elettrica che si attiva quando si scende a temperature basse.

I collettori solari possono essere utilizzati insieme ad un sistema di riscaldamento a pavimento, a parete o a battiscopa. In questo caso riusciremo ad avere calore per l'inverno in maniera totalmente gratuita grazie all' ausilio del sole.

Maggiori informazioni: guida alle detrazioni fiscali per gli interventi atti al risparmio energetico, nel caso di pannelli solari per il riscaldamento.

0 commenti:

Posta un commento